Interviste Unghie

Intervista a Babila Spagnolo: l’anima di Layla Cosmetics

Babila Spagnolo nasce a Milano nel 1977. Dopo il diploma International Baccalaureate (IB), si iscrive alla facoltà di Psicologia ma dopo 2 anni e 15 esami dati capisce che la sua vocazione è Layla. Lascia l’università ed intraprende un lungo e duro percorso formativo in azienda.

Inizia facendo la magazziniera, poi passa alla preparazione ordini, successivamente confezionamento smalti. Dopo qualche anno inizia a lavorare nel settore di produzione e conosce e si innamora di Alessandro Di Fuccia, uno dei massimi esperti italiani del settore cosmetologico, che oggi responsabile ricerca e sviluppo per Layla e suo marito. Dopo aver imparato lo sviluppo e la creazione dei prodotti inizia la sua lunga esperienza nel settore commerciale.

Dopo 12 anni di Export Manager, 5 anni direttore vendita Italia, da 2 anni è il Ceo Layla Cosmetics

Guidi con passione e dedizione l’azienda che tuo nonno, il Commendator Emanuele Rossetti, ha fondato negli anni ’30 e della quale tua mamma, la vulcanica Emma Rossetti, ha preso le redini negli anni ’70 introducendo una linea di make up che ha avuto ed ha tutt’ora un icredibile riscontro di pubblico in Italia e all’estero. Ora lo scettro del comando è nelle tue mani: quale direzione vuoi imprimere a Layla Cosmetics e quali novità possiamo aspettarci per il prossimo futuro? 

La direzione Layla Cosmetics è costantemente proiettata al rimodernamento del brand senza mai snaturarlo. 86 anni di  storia e tradizione made in Italy meritano tanto rispetto ma la nostra filosofia attuale è sicuramente distruptive. 
Ci sono tante novità in rampa di lancio ma purtroppo non posso spoilerare. 
Dico solamente che non saremo più un… brand di makeup! Non mi sembra poco come anticipazione, no? 

Layla Cosmetics è una delle poche realtà cosmetiche che hanno la volontà e il coraggio di fare vera innovazione. Come nasce l’idea di un prodotto mai visto prima come ad esempio i Layla No Lamp Gel Polish o il mascara The Longer the Better, quali sono le varie fasi attraversate dall’ideazione al formato di vendita? 

L’idea nasce da un sogno, una necessità, da ciò che io stessa desidero come donna. Le fasi successive sono, forse, le più complicate. 
Dar concretezza all’idea è complesso ma Alessandro, il nostro “creatore”, è sempre bravissimo nel compiere la magia. 
Dopo numerose fasi di test, controllo,  sperimentazione e quant’altro, se il prodotto ci soddisfa a pieno passiamo alle fasi successive sintetizzabili nello studio del nome, del concept e del marketing. Io adoro seguire tutto in prima persona!
Infine affidiamo il prodotto ai nostri agenti di vendita che lo presentano ai rivenditori per far finalmente giungere il nostro “sogno” nelle case di chi ci ama. 

Sei stata il volto dell’azienda fin da giovanissima e lo sei anche adesso. Com’è stato all’epoca vedere il tuo volto su enormi cartelloni pubblicitari e cosa provi adesso nell’intrattenere uno stretto rapporto con le clienti di Layla, attraverso seguitissime dirette Instagram e newsletter non più pubblicitarie, ma formative? 

Da piccolina era strano, ho sempre pensato che fosse buffo trovare il mio viso nei cataloghi e sui cartelli ma crescendo è diventato tutto più naturale e normale, è diventato parte di me. Oggi ritengo giusto ed imprescindibile, anche se non sempre facile, assumere in prima persona le responsabilità mettendoci la faccia. Voi ci avete mai pensato? 
Compriamo ogni giorno prodotti di questo o quel brand ma non sappiamo chi li fa. A me fa enorme piacere essere la prima immagine Layla Cosmetics.

Tra le foto patinate e palesemente ritoccate , modelle e influncer come testimonial, Layla si è distinta per una pubblicità completamente diversa: personaggi molto lontani dal mondo beauty come testimonial, come nel caso di Rocco Siffredi e la presenza di foto non ritoccate e di volti comuni per mostrare i prodotti. Cosa vi ha spinto ad intraprendere queste scelte così diverse rispetto agli altri brand? 

Più che una scelta è stata una conseguenza del  percorso intrapreso. 
Layla non è solo un brand di makeup, Layla è personalità, filosofia ed alta qualità. Layla è un gruppo di persone motivate, entusiaste e vere. Persone #freevole, parafrasando il nostro slogan, persone che hanno voglia di farsi conoscere per ciò che sono, ciò che fanno e ciò che amano. 


Durante questi mesi non siete mai rimasti fermi, continuando ad intrattenere il vostro pubblico e a creare nuovi prodotti nel vostro laboratorio. Dobbiamo aspettarci altre novità makeup per questi ultimi mesi del 2020? 

Certamente! Le novità non finiscono mai perché di questo ci nutriamo e vogliamo nutrire. 
Nel mese di Ottobre abbiamo presentato: 2 nuovi eyeliner, 4 nude highlighter, 3 palette eyeshadow piu una palette di illuminanti. 
Eppure non ci fermiamo, a breve presenteremo altre bellissime novità…
Ok, non resisto, ecco uno spoiler tutto dedicato a voi: nuove Tinte Labbra Eternale! Il resto però lo tengo ancora per me. 


Iscriviti alla newsletter!

E’ gratis e ti consente di ricevere direttamente nella tua casella di posta tanti consigli di bellezza e tutte le novità del mondo beauty!


Simona Oliva

Simona 42 anni, super appassionata del mondo beauty da sempre, infatti ho investito anche le prime mancette in profumeria per prodotti high cost. Adoro viaggiare e sono innamorata di Londra, dove torno appena posso! Non ho un prodotto makeup preferito... vado a periodi, ma sui prodotti Skin e body care non ho dubbi: siero e scrub!

Simona Oliva

Simona 42 anni, super appassionata del mondo beauty da sempre, infatti ho investito anche le prime mancette in profumeria per prodotti high cost. Adoro viaggiare e sono innamorata di Londra, dove torno appena posso! Non ho un prodotto makeup preferito... vado a periodi, ma sui prodotti Skin e body care non ho dubbi: siero e scrub!

Ti potrebbero anche piacere...