Interviste Skincare

Mascherina e cura delle pelle: Clara Macchiella Corradini ci spiega a cosa fare attenzione

Il sorriso aperto e cordiale di Clara Macchiella Corradini è uno di quelli pieni di energia, che rendono immediatamente percepibile la grande passione e l’entusiasmo con cui si dedica al proprio lavoro, anche e soprattutto durante il periodo di difficoltà che l’intero settore cosmetico sta attraversando in questi mesi.

Sono i primi anni ’70 quando decide di fondare una scuola per la formazione e la riqualificazione delle estetiste, cui affiancherà qualche anno più tardi la produzione di cosmetici a marchio Bioline Jatò, dando il via a quella che si sarebbe rivelata una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’estetica professionale, in Italia e all’estero.

Per supportare la manualità e le tecniche insegnate ai suoi allievi ha dato vita nel tempo ad una vastissima gamma di prodotti, utilizzabili a casa supportare gli effetti benefici dei trattamenti eseguiti presso i centri Bioline.

Nonostante l’incredibile successo internazionale Bioline Jatò è rimasta una realtà legata ai valori della famiglia, tanto che sono proprio i suoi figli ad affiancarla, ormai da molti anni, in questa avventura fatta di texture preziose, attivi di pregio e tanta dedizione.

Intervista a Clara Macchiella Corradini

Come cambiano le esigenze della pelle nel corso del tempo e a cosa ogni fascia d’età dovrebbe prestare più attenzione?

È intorno ai 25 anni che la pelle inizia a rallentare le sue funzioni vitali che la fanno apparire fresca, compatta e giovane.

Con gli anni l’epidermide, lo strato più superficiale, si assottiglia, il processo di rinnovamento cellulare rallenta e la produzione di sebo, così come la capacità di trattenere l’idratazione, diminuiscono: per questo la pelle diventa più secca e fragile e iniziano a formarsi le rughe.

Nel derma, invece, diminuisce la produzione di collagene, elastina e acido ialuronico, con la conseguente alterazione del tessuto connettivo: e così la struttura che “sostiene” la pelle si assottiglia e perde tono ed elasticità, causando il rilassamento cutaneo tipico delle pelli più mature.

Inoltre, con l’avanzare dell’età la pigmentazione cutanea può diventare irregolare, creando la comparsa di discromie, le cosiddette “macchie dell’età”.

Tutti questi processi hanno inizio indicativamente con i 25 anni ma indubbiamente i loro effetti si renderanno visibili con il tempo e ogni persona reagisce in modo diverso. È quindi fondamentale conoscere la propria pelle in tutte le sue fasi per intervenire correttamente, con l’aiuto di professioniste in grado di suggerire i trattamenti e i prodotti più indicati.

La prevenzione è la chiave fondamentale per mantenere la pelle più giovane più a lungo.

In generale, il primo passo fondamentale nella routine di bellezza a tutte le età è sicuramente un’accurata detersione. In giovane età è poi fondamentale abbinarla ad un’esfoliazione settimanale e a pulizie viso regolari, da eseguire almeno una volta al mese in base alla tipologia di pelle e alle impurità che la cute presenta.
Inoltre, è altrettanto importante idratare con costanza e attenzione perché con il passare degli anni si assiste ad una progressiva perdita di acqua dal derma, processo che si traduce in una visibile perdita di tono ed elasticità. Per il contorno occhi è ideale un prodotto dalla texture leggera, come ad esempio un gel, fresco e di rapido assorbimento, e per il resto del viso una buona crema idratante. Un passo in più, sicuramente importante, è l’utilizzo, una volta alla settimana, di maschere idratanti, lenitive e purificanti.

Dai 35 anni in su diventa, invece, opportuno contrastare i primi segni di invecchiamento puntando su trattamenti e prodotti che diventano più specifici. Da un lato è importante sottoporsi a trattamenti esfolianti e rinnovanti ad azione illuminante e schiarente per stimolare il turn over cellulare e migliorare la texture epidermica, da abbinare a trattamenti idratanti e liftanti per mantenere la compattezza cutanea.
Dall’altro, a casa è importante applicare con costanza mattino e sera il contorno occhi, possibilmente in crema, ad azione liftante e riempitiva, un siero specifico e una crema per il giorno e una per la notte, da selezionare in base al tipo di pelle. Una volta in settimana è poi consigliato l’utilizzo di maschere rivitalizzanti, idratanti, nutrienti o liftanti in base all’obiettivo che si vuole raggiungere.

C’è un aspetto della skin care che molte donne tralasciano ed invece non dovrebbero?

Sicuramente l’uso del tonico che, tra tutti i prodotti consigliati in una corretta beauty routine, viene tralasciato per primo perché considerato un semplice rinfrescante. Ma non è così!

Il tonico, infatti, è molto di più: rappresenta uno step fondamentale per rimuovere i residui lipidici del latte detergente e ripristinare il pH della cute, che inevitabilmente subisce uno squilibrio dopo la detersione. Inoltre, in base ai suoi attivi, sotto forma di impacco con un kleenex, favorisce un’azione specifica – astringente, lenitiva, purificante, idratante ecc. – in caso di bisogno: per esempio dopo l’esposizione al sole, dopo il contatto con il cloro in piscina, dopo una disidratazione a causa di vento…

Aggiungo anche un altro consiglio per le ragazze più giovani: iniziate a prendevi cura del vostro contorno occhi fin da subito! Anche se non lo vedete segnato, questo step è importante per prevenire e ritardare la comparsa dei segni del tempo. Come dice il detto “prevenire è meglio che curare”!

Come sarà Bioline Jatò nel prossimo futuro? Cosa vi aspettate dal mondo beauty nei prossimi anni?

Bioline Jatò nasce da una scuola di formazione professionale per estetiste e la formazione è da sempre parte del nostro DNA. Ritengo che la chiave per avere successo nel settore dell’estetica sia la perfetta sinergia tra la qualità dei prodotti e la professionalità delle estetiste: quest’ultima è fondamentale affinché i nostri prodotti vengano utilizzati al meglio, con risultati efficaci.

Il consiglio che condivido con le nostre estetiste ogni giorno, infatti, è quello di investire sulla loro crescita in modo costante, senza mai fermarsi. E
quanto è accaduto in questo periodo ha confermato ancora di più questa prospettiva: il consumatore farà ancora più attenzione, rispetto a prima, a quello che spende ed è per questo che la conoscenza e la competenza saranno sempre di più valori riconosciuti e differenzianti. E noi di Bioline Jatò investiamo ogni giorno nella ricerca di soluzioni di bellezza efficaci da condividere con le nostre estetiste, per supportare il loro lavoro sempre al meglio. Questa è la nostra missione, ora e per il futuro.

Qual è stato il vostro primo prodotto? È ancora un prodotto che è presente nella vostra gamma di referenze?

L’anno scorso abbiamo festeggiato il nostro 40esimo anniversario e in questa occasione abbiamo voluto celebrare il grande ritorno della Crema alla Mela, il nostro primo prodotto lanciato nel 1979.

E così il nostro storico best seller che ha anticipato l’utilizzo degli acidi della frutta (alfa idrossiacidi) in cosmesi è tornato in versione aggiornata: una crema viso multi-attiva composta al 90% da ingredienti di origine naturale tra cui spiccano l’estratto di mela biologico e le cellule staminali di mela, per ridurre la visibilità delle rughe favorendo allo stesso tempo un’azione idratante e protettiva. Per celebrare questo ritorno abbiamo creato un cofanetto in limited edition in cui la crema è stata accompagnata da un siero viso dalle proprietà rigeneranti e illuminanti.

Cosa vi distingue dai vostri competitor? Qual è il vostro punto di forza?

Direi senza dubbio il Bioline Jatò® System, il nostro metodo di lavoro esclusivo e certificato che ha come protagoniste le nostre manualità. Queste ultime, che studiamo sempre con tanto rigore e dettaglio, rappresentano il cuore dei nostri trattamenti e ne assicurano le migliori performance e risultati più duraturi. Senza entrare troppo nel dettaglio tecnico il nostro metodo si compone di tre fasi, applicabili sia per i trattamenti corpo sia per i trattamenti viso e appositamente studiate per predisporre la cliente al rilassamento, migliorare la microcircolazione, il drenaggio e la rigenerazione cutanea.

Abbiamo messo a punto il Bioline Jatò® System meticolosamente in questi quarant’anni di esperienza sul campo e lo abbiamo sviluppato per soddisfare le esigenze di bellezza di ogni tipo di pelle con soluzioni personalizzate che mettono al centro il rapporto tra l’estetista e la cliente.

L’uso della mascherina ha messo in primo piano gli occhi. Cosa puoi consigliarci per prenderci cura di questa parte del viso così delicata?

Con l’utilizzo della mascherina la cura della zona perioculare diventa ancora più importante perché è la parte del viso che più rimane scoperta e che quindi va valorizzata. Il mio consiglio è utilizzare mattina e sera una crema contorno occhi/labbra scegliendo tra le nostre linee quella più adatta al proprio tipo di pelle (grazie al supporto della propria estetista di fiducia) e una volta alla settimana il nostro Patch Occhi che dona un booster di vitalità ed idratazione.

L’abbinamento di questi due prodotti permette di avere uno sguardo fresco e disteso, riducendo la visibilità di borse, occhiaie e segni di invecchiamento. Per uno sguardo a prova di mascherina!

In questo periodo in cui le mascherine sono obbligatorie, cosa possiamo consigliare alle persone che vogliono mantenere una pelle sempre al top?

Sotto la mascherina la pelle non respira, suda e questo provoca l’alterazione del ph cutaneo ed accentua la visibilità dei pori dilatati. Indossandola tutto il giorno, inoltre, la pelle non viene correttamente ossigenata e si possono creare arrossamenti e irritazioni.

Per prevenire l’insorgere di impurità e liberare la pelle da sebo e sudore è importante utilizzare prodotti in grado di promuovere un’azione normalizzante, opacizzante e lenitiva, ribilanciando il ph e il corretto livello di idratazione cutanea.

Tra le nostre linee l’alleata in questo caso è PURA+ e in particolare la soluzione vincente è l’utilizzo combinato di Nettare in Gocce Normalizzante e Crema Acida Equilibrante Ph.

Per proteggere efficacemente la pelle aggredita e segnata dallo stress ossidativo, invece, la combinazione ideale arriva dalla nostra linea De-Ox C Evolution: la sinergia di Siero e Crema Essential C, infatti, favorisce vitalità, protezione e compattezza per la pelle, restituendole un aspetto più luminoso e tonico, grazie alla presenza della vitamina C.

Un consiglio in più?
Come intervento SOS per normalizzare e proteggere la pelle del viso, restituendole vitalità e immediata energia dopo tutte queste settimane in casa, consiglio di applicare una volta alla settimana sulla zona perioculare i nostri Patch Occhi, sulla zona T la Maschera Normalizzante della linea Pura+ e sul resto del viso, collo e décolleté la Maschera Idratazione Intensa della linea Aqua+. Da lasciare in posa contemporaneamente sulla pelle per 15/20 minuti e risciacquare, per poi applicare la crema viso abituale.

Iscriviti alla newsletter!

E’ gratis e ti consente di ricevere direttamente nella tua casella di posta tanti consigli di bellezza e tutte le novità del mondo beauty!


Redazione

Ciao! Siamo Alessia, Marica e Simona: beauty blogger di generazioni diverse, ma accomunate della grande passione per il mondo della cosmesi. Clicca su "chi siamo" nel menù in alto per scoprire qualcosa in più su di noi.

Redazione

Ciao! Siamo Alessia, Marica e Simona: beauty blogger di generazioni diverse, ma accomunate della grande passione per il mondo della cosmesi.
Clicca su "chi siamo" nel menù in alto per scoprire qualcosa in più su di noi.

Ti potrebbero anche piacere...