Skincare

Virginia Rizzoci spiega i vangaggi dell’epilazione con il filo arabo

Virginia Rizzo ha da sempre una passione per il mondo della moda, che prosegue durante i suoi studi presso l’Accademia delle belle arti e l’Accademia di trucco di Stefano Anselmo. Dopo anni come makeup artist nel mondo della moda, scopre di essere affascinata dal mondo delle sopracciglia e inizia a lavorare come makeup artist in un salone di parrucchieri, scoprendo la tecnica di epilazione con il filo arabo. Pronti a scoprire tutte le curiosità su questa antica arte per la cura delle nostre sopracciglia?

Intervista a Virgilia Rizzo

Per quali zone non consigli questo tipo di epilazione?

Non ci sono zone nelle quale non si possa fare la depilazione con il filo arabo, essendo una tecnica molto antica. Le indiane ad esempio lo usano nei matrimoni come rituale in cui tutte le donne della famiglia puliscono la sposa con il filo.. quindi ti lascio immaginare. Bisogna solo trovare chi lo fa. Io mi attengo alla zona viso quindi non solo nella zona sopraccigliare e baffetto ma anche zona mento, zigomi, tempie, fronte, guance e basette.

Utilizzare la ceretta o la pinzetta porta spesso ad infiammazioni e a piccoli follicoliti nelle pelli più sensibili. Sono presenti come conseguenza comune anche nell’epilazione a filo? E se si, per minimizzarli, cosa applichi prima e dopo l’epilazione?

Per chi soffre di folicolite l’epilazione con il filo è un buon sostituto perché se è saputo fare bene non indispettisce né il bulbo né il pelo, che viene estirpato totalmente e senza traumi in modo tale da non infiammarlo. Il filo infatti non infiamma e non lascia peli spezzati (se saputo fare bene) e incarniti,  facendoli al contempo crescere più deboli e fini.
Per avere un risultato sicuro e una maggiore protezione cospargo le zone da epilare con il semplice borotalco, e come post epilazione uso varie pomate in base al tipo di pelle: alla calendula, aloe, ecc, fino a pomate cortisoniche come il Gentalyn. Ovviamente uso anche l’immancabile Acqua Termale di Avene

Spesso ci lamentiamo che i sistemi di depilazione sono dolorosi: la depilazione con il filo è meno dolorosa di quella con la ceretta o con l’epilatore elettrico?

Il “dolore” causato dall’epilazione con il filo varia da persona a persona perché ognuno di noi ha una soglia del dolore differente. C’e chi soffre di più la zona del baffetto anziché le sopracciglia e viceversa. Ragionando per grandi numeri, la parte che tutti soffrono un po’ di più è la parte inferiore del sopracciglio. Più che altro perché è un pelle molto fine ed è li che si trovano la maggioranza dei bulbi quindi si sente di più lo strappo.

L’epilazione realizzata con il filo ha una durata paragonabile a quella eseguita con altre tecniche o dura di più?

Con la tecnica del filo arabo si ha una ricrescita molto più lenta (dalle 2/3 settimane, 1 mese per la peluria del viso). Addirittura le mie clienti storiche possono anche non tornare da me per un mese intero perché la ricrescita è talmente tenue che non diventa fastidiosa e la forma delle sopracciglia rimane chiara e evidente. 

Iscriviti alla newsletter!

E’ gratis e ti consente di ricevere direttamente nella tua casella di posta tanti consigli di bellezza e tutte le novità del mondo beauty!


Simona Oliva

Simona 42 anni, super appassionata del mondo beauty da sempre, infatti ho investito anche le prime mancette in profumeria per prodotti high cost. Adoro viaggiare e sono innamorata di Londra, dove torno appena posso! Non ho un prodotto makeup preferito... vado a periodi, ma sui prodotti Skin e body care non ho dubbi: siero e scrub!

Simona Oliva

Simona 42 anni, super appassionata del mondo beauty da sempre, infatti ho investito anche le prime mancette in profumeria per prodotti high cost. Adoro viaggiare e sono innamorata di Londra, dove torno appena posso! Non ho un prodotto makeup preferito... vado a periodi, ma sui prodotti Skin e body care non ho dubbi: siero e scrub!

Ti potrebbero anche piacere...