Skincare

Skincare routine: in che ordine applicare i prodotti

Non puoi leggere l’articolo? Ascoltalo!

Vi abbiamo già parlato di skin care: detergenti, creme, olii, sieri, tonici, essenze e chi più ne ha più ne metta.
Se vi siete appena approcciati a questo mondo la moltitudine di prodotti e passaggi potrebbe spaventarvi, ma non preoccupatevi: è più semplice di quello che sembra!

In questo articolo vi spiegheremo l’ordine corretto in cui usare i prodotti per la skincare routine, per un risultato ottimale e senza ansia.

La sequenza corretta in cui applicare i cosmetici per il viso

I segreti e le eccezioni nel layering dei prodotti di skincare

Sveliamo subito il segreto più importante: il layering, ovvero la stratificazione delle varie texture partendo dalla più leggera fino alla più ricca. Ricordate però che ogni prodotto per funzionare deve essere assorbito alla perfezione dalla pelle: non affrettate il tutto, mi raccomando!

Ci sono tuttavia due prodotti che non rientrano in questa regola: lo struccante e il detergente viso, che vanno applicati sempre all’inizio di qualsiasi skin care routine per rimuovere impurità, makeup e sebo in eccesso. Il loro compito è quello di trasformare la pelle in una tela pulita per ricevere i successivi trattamenti.

Il detergente viso va applicato mattino e sera, mentre lo struccante a fine giornata per rimuovere il makeup. Se volete una sensazione di maggiore pulizia, vi consigliamo di mettere in atto la doppia detersione.

Skincare: tutti i passaggi da seguire

Ora che sappiamo quali sono le eccezioni, dobbiamo concentrarci sulle regole. Dopo aver applicato il detergente viso, seguiremo questi passaggi:

Tonico – Può essere esfoliante, idratante o lenitivo, ma sarà sempre caratterizzato da una texture leggera e molto acquosa. Spesso lo troviamo in flaconi spray, il che lo rende una mist davvero versatile, perfetto per essere riapplicato non solo nel nostro momento spa ma durante l’intera giornata.

Essence – Prodotto importato direttamente dalla Corea; ha una texture sì acquosa, ma più corposa rispetto a quella del tonico tout court. Serve per ottenere maggiore idratazione, proteggere il film idrolipidico e preparare la pelle ad assorbire con più efficacia i trattamenti successivi.

Siero – Trattamento ad alta concentrazione di attivi, che permette di agire in modo mirato e più profondo rispetto alle creme viso. A seconda della tipologia può permettere di aumentare l’idratazione, di prevenire la comparsa di macchie e di esfoliare.

Contorno occhi – Durante la stesura del contorno occhi è opportuno effettuare un leggero massaggio per consentire al prodotto di essere assorbito al meglio, evitando che si accumuli. Procedendo qualche minuto prima della crema viso eviteremo che i due prodotti si mischino. A volte si consiglia di anteporre l’uso della crema a quello del contorno occhi, ma è una pratica scorretta.

Crema viso – Per mantenere la corretta idratazione e ottenere risultati duraturi abbiamo bisogno di una crema viso. Dobbiamo applicarla mattino e sera (a meno di non sostituirla con i trattamenti di cui parleremo tra un attimo), scegliendone una adatta al nostro tipo di pelle

Crema solare – Il sole è il principale responsabile dell’invecchiamento cutaneo. Per questo è importante applicare la crema solare quando usciamo di casa, quale che sia la stagione: il sole invernale non fa meno male di quello estivo e i frequentatori delle piste da scii lo sanno bene!

Skincare: come inserire i trattamenti viso

I passaggi skincare non sono finiti: ci sono molti altri trattamenti che si possono prendere in considerazione quando si parla di cura della pelle. Maschere, esfolianti, olii viso dove vanno collocati?

Andiamo con ordine.
In una skincare routine completa, da fare una volta massimo due a settimana, il primo prodotto da utilizzare è l’esfoliante: va applicato dopo aver struccato e deterso la pelle, solitamente nella routine serale. Rimuovendo lo strato superficiale di cellule morte, il viso sarà pronto ad accogliere i trattamenti successivi nel modo migliore.

Quanto alle maschere, è possibile usarne più di una, ma attenzione: vanno applicate prima quelle purificanti e a seguire quelle lenitive, idratanti o illuminanti. A seconda delle vostre specifiche esigenze potrete poi valutare se proseguire con un siero o con una essence. Ascoltate il vostro corpo prima dei trend!

Nella routine serale, al posto del solare, si può procedere in diversi modi:

  • Si può utilizzare la crema aggiungendo un trattamento più nutriente: l’olio viso. Avendo una texture leggera va applicato prima della crema ma dopo maschera, essence, siero e contorno occhi.
  • Si può applicare l’olio dopo il siero, senza far seguire alcuna crema viso.
  • si più applicare una maschera notte al posto della crema e del siero. Stendetene uno strato sottile: agirà durante il sonno per regalare un incarnato di pesca al risveglio. Vi sentirete come nuove!

Avete ancora dei dubbi sul corretto ordine dei prodotti per la skincare routine? Scriveteci le vostre domande in un commento qui sotto o su Instagram: ci trovate come @beautygenerationsitalia.


Iscriviti alla newsletter!

E’ gratis e ti consente di ricevere direttamente nella tua casella di posta tanti consigli di bellezza e tutte le novità del mondo beauty!


Alessia Beltramini

Alessia, 23 anni, studentessa di lettere moderne ma appassionata del mondo beauty fin dalla più tenera età. Tutto potrebbe aver avuto inizio quando mi sono spalmata in faccia la pasta fissan a soli 3 anni. Tingo i miei capelli di rosso da quando avevo 15 anni e amo i rossetti, anche quelli dai colori più pazzi. La doppia detersione è il mio credo.

Alessia Beltramini

Alessia, 23 anni, studentessa di lettere moderne ma appassionata del mondo beauty fin dalla più tenera età. Tutto potrebbe aver avuto inizio quando mi sono spalmata in faccia la pasta fissan a soli 3 anni. Tingo i miei capelli di rosso da quando avevo 15 anni e amo i rossetti, anche quelli dai colori più pazzi. La doppia detersione è il mio credo.

Ti potrebbero anche piacere...